#1 05-05-2022 14:06:45

Eugenio_Coll
Utente
Contrada: Gubana
Registrato: 05-05-2022
Messaggi: 11

Interceptor - Manubrio con diversa piega / più classico (consigli)

Buon pomeriggio a tutti!

Ultimamente stavo valutando viste le velleità più turistiche che altro, di far cambiare il manubrio quando porterò la moto in concessionario al tagliando dei 5000 km.
Perlopiù è un discorso di postura: così com'è il manubrio va bene, ma sulle lunghe percorrenze porta a tenere le braccia tese in avanti ed il busto un po' inclinato. Dopo giri di anche soli 100km sento sempre un piccolo fastidio dietro le spalle, dopo una giornata di 500 è ancora più chiaro il discorso. So che una soluzione rapida potrebbe essere montare dei riser e cambiare il passaggio dei cavi (senza sostituirli).

PERO' (!) avrei l'occasione per dare quel tocco, diciamo filologicamente corretto, di storia alla moto. Osservando l'originale Interceptor si nota che la sua piega arretrava molto di più (sia con che senza traversino) verso il pilota, rispetto al manubrio moderno, che in confronto è molto più dritto:

https://www.google.com/imgres?imgurl=ht … hLegQIARB_

https://www.google.com/imgres?imgurl=ht … iSGyJDVi8M

https://www.google.com/search?q=royal+e … vO_7-0FceM

Voi sapete di qualche modello di manubrio simile, e con dimensioni compatibili?
Ho misurato la distanza tra i due riser di serie del manubrio, da "curva" a "curva" (dove inizia a piegarsi il manubrio), mi risultano intorno ai 13cm, 130mm.

Non in linea

#2 09-05-2022 15:59:50

Alekos
Utente
Da Bari
Moto principale: Continental GT 650
Registrato: 19-12-2018
Messaggi: 156

Re: Interceptor - Manubrio con diversa piega / più classico (consigli)

Apprezzo il tuo rigore filologico sullo specifico modello, tenendo presente che sulle old-british andavano forte anche i manubri più stretti e dritti (immagina di mettere il manubrio del vecchio Interceptor su una Norton Commando Fastback… sarebbe da denuncia).
Ho la Continental; fatico a immedesimarmi nei possessori di Interceptor che, guidando già con busto eretto al 90%, ci aggiungono un qualcosa per arretrare ancor più (non parliamo, poi, dell’effetto vela-vento, che stanca le braccia nell’aggrapparsi al manubrio).
Molto tempo fa avevo posseduto una old-jap con quella postura: Suzuki Titan 500. Negli ultimi decenni, invece, sempre busto semi-inclinato, guida raccolta, addosso all’anteriore (una benedizione per i dischi intervertebrali, a patto di non “ingobbirsi”). Era la postura delle moto macinachilometri per eccellenza, le BMW boxer degli anni ’70-’80.
Si può fare la prova anche da seduti su una sedia: la postura che mi viene naturale, quando ho la schiena stanca, è quella con i gomiti sulle ginocchia: scarica e distende vertebre e dischi.
Tutto ciò a patto di non avere particolari problemi a braccia e polsi.

Non in linea

#3 19-05-2022 09:49:35

Eugenio_Coll
Utente
Contrada: Gubana
Registrato: 05-05-2022
Messaggi: 11

Re: Interceptor - Manubrio con diversa piega / più classico (consigli)

Ciao @Alekos!

Effettivamente prima di comprare la Interceptor, ho fatto la prova su strada su di una Continental GT, e ci avevo fatto un pensiero ad essere onesto!
Il mio problemino è che avendo già rotto ambedue i polsi anni fa, specie con l'umidità ed i cambi di clima tendono a farmi male, quindi le moto con i semimanubri riesco a guidarle per 45-50 minuti prima di dover fare una pausa.

Ho avuto modo di sedermi (purtroppo non di provarla) su di una BMW R100RS, che rappresenta bene le moto che indicavi nel tuo commento, bisogna dire che la combinazione sella-svaso del serbatoio-manubrio-carena invoglia a prendere e partire per Capo Nord smile

Non in linea

#4 19-05-2022 10:35:43

Alekos
Utente
Da Bari
Moto principale: Continental GT 650
Registrato: 19-12-2018
Messaggi: 156

Re: Interceptor - Manubrio con diversa piega / più classico (consigli)

Ciao Eugenio! Hai esposto un focus nitidissimo: con i polsi resi sensibili occorre senz’altro scaricarli dal peso del busto; cmnq, guarda che 3/4 d’ora di guida su una sport-tourer impongono la pausa anche a chi non se li è mai rotti!..
La sport-tourer Yamaha FJ 1200 (rapporto fra il piano di seduta e i semimanubri un po’ superiore a quello della Continental, che è penalizzata dalla sella piatta anziché incavata) mi ha scarrozzato in lungo e in largo per 28 anni; nell'estate 2016, con mio figlio di 15 anni e mezzo, di ritorno da un giro Goreniska-Carinzia-Triglavski Park, avevamo pernottato a Pulfero (UD), nel suggestivo albergo Al Vescovo, in riva al Natisone; posti stupendi i tuoi!

Non in linea

#5 23-05-2022 08:54:55

Eugenio_Coll
Utente
Contrada: Gubana
Registrato: 05-05-2022
Messaggi: 11

Re: Interceptor - Manubrio con diversa piega / più classico (consigli)

Ciao Alekos!

In quell'occasione tu e tuo figlio avete fatto un signor giro tra Slovenia e Carinzia!

Effettivamente in Friuli abbiamo una fortuita combinazione di mare bello (Trieste, Primorska e Istria) e montagna bella (dalle Alpi Carniche alla Carinzia, fino alle Giulie in Slovenia) tutto sommato equidistanti.

Non in linea

#6 23-05-2022 18:50:44

Alekos
Utente
Da Bari
Moto principale: Continental GT 650
Registrato: 19-12-2018
Messaggi: 156

Re: Interceptor - Manubrio con diversa piega / più classico (consigli)

Eugenio_Coll ha scritto:

Ciao Alekos!

In quell'occasione tu e tuo figlio avete fatto un signor giro tra Slovenia e Carinzia!

Effettivamente in Friuli abbiamo una fortuita combinazione di mare bello (Trieste, Primorska e Istria) e montagna bella (dalle Alpi Carniche alla Carinzia, fino alle Giulie in Slovenia) tutto sommato equidistanti.

…Verissimo, Eugenio; in Istria sono stato “di casa” per una 15ina d’anni; l’ho girata un po’ tutta, ma, in particolare mi fermavo in campeggio - prima moto&tenda, poi roulotte vintage - a Parenzo.
Fino a tre anni fa, prima del pensionamento, risiedevo in Emilia, quindi il Nord-Est era a portata di ruota; l’Istria è incredibilmente simile alla Puglia: ulivi e vigne, terra rossa, sottosuolo carsico; cambiano i tetti delle case (lì spioventi, qui piatti).
Di ritorno da altro giro in moto fra le isole del Quarnaro, con mio figlio avevamo pernottato in uno splendido B&B a Sgonico, Borgo Grotta Gigante.

Non in linea

Piè di pagina

[ Generato in 0.130econdi, nterrogazioni eseguite - Uso memoria: 2.67 MiB (Picco: ]