#1 18-10-2021 16:46:15

enzorock
Utente
Da Viterbo
Moto principale: Mash 650 Dirt Track
Registrato: 27-01-2018
Messaggi: 1'633

Mash 650 Dirt Track: la prova!

LA PROVA DI ENZINO – MASH 650 DIRT TRACK –
Salve a tutti,
come promesso eccomi qua per buttare giù due parole sulla mia Mash 650 Dirt Track, presa pochi giorni fa e con la quale ho già trascorso oltre 500 km.
Renzo, un mio caro amico toscanaccio di Follonica, dice sempre che esistono due categorie di moto: le moto vere e quelle “da segaiolo”. In quest’ultima categoria rientrano diversi marchi e modelli dei quali non farò menzione per non offendere nessuno ma sappiate che, in passato, anche chi scrive ha posseduto qualche moto “da segaiolo”. Sono quelle moto perfette, che vanno benissimo, che si caricano come un mulo per viaggi interminabili ma che emozionano come un termosifone spento.
Ecco, diciamo subito che questa Mash è una moto vera!
Non è comodissima, non si può accessoriare per viaggiare, il passeggero deve arrangiarsi, non è velocissima, non consuma poco, eccetera eccetera…
Ma è di un divertimento assoluto! Un motore vivo, 40 cavalli sempre galoppanti, vibrazioni come le moto di una volta, un sound da teppista senza alcuna modifica allo scarico e un’estetica da brividi! Su 10 moto insignificanti, tutte uguali e ferme al parcheggio, dove si concentrano gli sguardi della gente e dei passanti? Su di lei, sulla Mash Dirt Track 650!
Ma vediamo ora, brevemente e punto per punto, le sue caratteristiche.
Motore monocilindrico 4 T ad aria, 40 cavalli a 6000 giri/min;
Iniezione elettronica Delphi;
Freni a disco anteriore (320 mm) e posteriore (240 mm) con abs  disinseribile;
Pneumatico anteriore 120/80/18;
Pneumatico posteriore 130/80/18;
Altezza sella da terra cm 84;
Peso a secco kg 163;
Capacità serbatoio 13 litri.
Il motore è di derivazione Honda (Dominator, Vigor).
La posizione di guida è molto strana, mi ci son volute diverse ore per adattarmi. Hai il manubrio a corna di bue, quasi custom, vicino al corpo e ad altezza ombelico. Sembra una impostazione tipo bicicletta olandese, per intenderci. Non scomoda ma certamente diversa da tutte le altre. A me piace.
La sella è abbastanza duretta ma mi son fermato dopo oltre due ore di guida ininterrotta e le mie chiappe erano tutto sommato sane, pensavo peggio.
Il computer di bordo è piccolissimo, non ha quasi nessuna informazione, neppure il conta-marce, a proposito…la moto ha 5 marce!
Il manubrio, come ho già accennato sopra, ha una conformazione molto vintage, abbastanza comodo e largo il giusto. I comandi sono ben visibili e funzionali. Gli specchietti, molto piccoli, circolari e alla moda, sono incredibilmente funzionali nonostante la superficie specchiata sia davvero ridotta.
Il faro in questa versione è a led e tondo, molto bello. Funziona bene e illumina il giusto.
Le pedane sono forse un po' altine ma per me che sono “alto” 170 cm non è un problema. Immagino, però, che chi è sopra il metro e settantacinque stia con le gambe leggermente rannicchiate. Il passeggero, che in sella dovrà arrangiarsi, gode però di due comode maniglie laterali.
Ah, dimenticavo…la moto viene dotata di un bel coprisella posteriore, rigido e in tinta col resto della moto (nel mio caso nero-arancio). Col passeggero, logicamente, questo guscio dovrà esser tolto.
Le ruote a raggi, bellissime, montano pneumatici da 18 di diametro e dal piccolo spessore.
Il serbatoio contiene solo 13 litri di benzina, la moto consumicchia…diciamo che non è proprio economica. E’ ancora in rodaggio, non l’ho tirata moltissimo e ho percorso circa 22 km con un lito di benzina. Oggi si tratta di un consumo altino soprattutto se, come credo, una volta tirate tutte le marce e assunto uno stile di guida “allegro” la moto non andrà oltre i 20 km/litro. Un’autonomia, quindi, di circa 240/280 chilometri, in funzione del tipo di guida, appunto. Ma posso dire una cosa? Chissenefrega del consumo!
Quando per tutto il tempo senti quel rombo del mono battere forte sin dai primi giri del motore, tutto il resto scompare, sorridi sotto al casco e non pensi più a niente! Erano anni che non mi divertivo così!
Chi mi conosce sa che ho avuto tantissime moto, non specifico il numero per non esser scambiato per matto…ma sono diverse…decine! Ebbene, una libidine così non la provavo dai tempi della mia HD Sportster 1200 Low! Provare per credere!
Parliamo ancora di come si guida questa moto. Della posizione in sella ho già detto, strana ma divertente e efficace. Le gomme, dalle misure così atipiche, hanno bisogno di qualche oretta per trasmettere un certo feeling ma alla fine riescono ad offrire una certa sicurezza anche in curva.
La moto è agile, ricchissima di coppia, con quel borbottio tipico delle vere moto di un tempo. Tutti elementi che rendono la guida piacevolissima, divertente e anche molto appagante.
La frenata è buona, la leva del freno anteriore è un po' spugnosa e poco progressiva mentre il pedale del posteriore mi è sembrato discreto.
Il cambio è perfettibile, ad oggi faccio una certa fatica dalla prima marcia a passare alla folle ma, dicono, col cambio olio al primo tagliando (800 km) la situazione dovrebbe migliorare, speriamo.
La frizione, invece, è morbidissima così come morbidissima (anche troppo) è la manopola del gas, dall’escursione probabilmente un tantino eccessiva.
Le sospensioni sono tarate sul rigido, soprattutto i due ammortizzatori a gas posteriori. Vedrò di farli regolare quanto prima. La forcella anteriore sembra invece molto buona.
Quello che non mi convince sono alcuni particolari: fili scoperti sotto il manubrio, leva cambio un po' sottile, attacco telaio/cavalletto laterale di superficie ridotta…ma sono particolari che, sperando non si rompano, non alterano la grande gioia e il grande entusiasmo che ho una volta in sella alla mia Mash.
Per quanto concerne la velocità, la moto è ancora in rodaggio, sono andato tra i 90 e 110 orari con un punta di 135 tenuta per pochi secondi. Il motore, oltre al sound godibilissimo di cui ho più volte fatto accenno, è molto pronto, ricco di coppia e probabilmente porterà la moto a raggiungere velocità di punta attorno ai 150 orari. Ma l’uso perfetto di questa Dirt Track è quello di andare a 90/100 orari dappertutto, guardare il panorama attorno, cantare sotto al casco “Rock and Roll All Nite” dei Kiss e desiderare di non scendere mai!
Per coloro che non vogliono o non possono acquistare questa moto in Italia non viene più importata, consiglio vivamente di cercare sull’usato una bella Honda Vigor 650 datata e a pochi soldi. Il motore è più o meno quello, con poca spesa vi divertirete. Chi invece vuole andare più sul classico ricordo che a breve uscirà la Six Hundred 650 Classic, stesso motore e linea classica. Stesso motore anche per la X-Ride 650, enduro bellissima ma forse un po' troppo alta di sella (87 cm).
Ma siamo andati leggermente fuori tema…torniamo alla nostra (alla mia, anzi) Dirt Track 650 per un bel voto finale: 9! Non le assegno 10 solo per qualche finitura così così. Ma per il resto sono soddisfatto dell’acquisto e non vedo l’ora che arrivi il prossimo weekend!
Più in avanti, magari, vi racconterò qualcosa in più.
Ciao belli!
Enzino

wink


enzorock! Moto, panza e rock'n roll!

Non in linea

#2 18-10-2021 17:00:30

Paulus
Ospite

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Grande Enzo! fai sempre venire voglia di prendere la moto e fare un giro smile

#3 18-10-2021 17:05:47

pedro
Utente
Da Santa Margherita Ligure
Registrato: 04-09-2019
Messaggi: 745

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Resoconto preciso e pieno d'entusiasmo: hai centrato l'acquisto e questo è ciò che conta.


Classic Army 2012 + Interceptor Chrome 2019

Non in linea

#4 18-10-2021 18:30:56

overboost
Utente
Da bassa pianura padana
Contrada: RISOT GIALD
Moto principale: Bullet 500 Redditch "Rossana"
Registrato: 14-05-2018
Messaggi: 1'545

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Mi è piaciuta molto la tua recensione! È chiaro che questa Mash è una bella moto tutto pepe e pochi fronzoli che ha parecchie frecce al suo arco.
I consumi non sono bassi ma neppure alti, è sempre una seiemezzo.
Sono davvero contento per te! smile


- Royal Enfield Bullet 500 classic Redditch Red 2017, "Rossana" -
- Piaggio Vespa 50 HP4 1995, "Azzurra" -

Non in linea

#5 18-10-2021 19:06:28

nando_mac
Utente
Da Teramo
Moto principale: GT 535
Registrato: 02-04-2020
Messaggi: 558

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Grande, hai fatto venire voglia di andare in moto anche  me.

Non in linea

#6 18-10-2021 19:31:28

enzorock
Utente
Da Viterbo
Moto principale: Mash 650 Dirt Track
Registrato: 27-01-2018
Messaggi: 1'633

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Ah ah! Grazie boys!


enzorock! Moto, panza e rock'n roll!

Non in linea

#7 18-10-2021 20:06:45

paolo2145
Utente
Da San Lazzaro di Savena (BO)
Moto principale: Himalayan
Registrato: 04-11-2019
Messaggi: 84
Sito web

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Enzo, fa piacere leggere che hai centrato il bersaglio in pieno.


paolo

Non in linea

#8 18-10-2021 20:40:36

alcecio
Utente
Da Firenze
Moto principale: Honda CBF 500
Registrato: 04-07-2017
Messaggi: 367

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Fa piacere che tu sia soddisfatto...un saluto

Non in linea

#9 18-10-2021 21:59:26

Terra
Utente
Moto principale: Battle green & Himalayan
Registrato: 12-07-2020
Messaggi: 288

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Complimenti se Motociclismo facesse recensioni di questo livello lo comprerei. Sei riuscito a farmi sentire il suono della Mash nelle orecchie e non è poco. Grazie

Non in linea

#10 18-10-2021 22:04:18

Feel the vibe
Utente
Da Roma
Moto principale: Kawasaki W800 -- Ex GT 535
Registrato: 21-01-2016
Messaggi: 1'835

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Ottimo Enzo.il tuo entusiasmo come sempre è contagioso


...ostentando sicumera come Loretta Goggi nella freccia nera o in maledetta primavera....
Mente auto noma

Non in linea

#11 18-10-2021 22:17:16

enzorock
Utente
Da Viterbo
Moto principale: Mash 650 Dirt Track
Registrato: 27-01-2018
Messaggi: 1'633

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Grazie veramente


enzorock! Moto, panza e rock'n roll!

Non in linea

#12 19-10-2021 08:00:40

Fausto S
Utente
Da Provincia Varese
Moto principale: Desert Storm
Registrato: 10-05-2017
Messaggi: 4'320

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Bravo Enzo, ottima recensione. Grazie.

Non in linea

#13 19-10-2021 08:36:52

Dueruote
Utente
Da Faenza (RA)
Contrada: Piadina
Moto principale: Aprilia Pegaso 650 ie
Registrato: 02-03-2016
Messaggi: 6'735

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Bella recensione. Il consumo mi sembra buono per un monocilindrico di 650cc.

Non in linea

#14 19-10-2021 12:09:02

Non solo Domy
Utente
Contrada: Belluno
Moto principale: Dominator VStrom 1.0 14
Registrato: 19-10-2019
Messaggi: 231

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Vai Enzo, alla grande!! Buon divertimento col Domi-motor!  thumb

Non in linea

#15 19-10-2021 12:23:19

Slowhand
Moderatore/Promotore
Da Roma, Piazza della Libertà
Moto principale: Electra EFI DLX 2010 "Blackie"
Registrato: 23-02-2013
Messaggi: 7'305

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

"Dove c'è gusto, non c'è perdenza!" wink

Bella recensione, si capisce che la moto ti piace "a pelle".


Dal mio piccolo aereo di stelle io ne vedo/ Seguo i loro segnali e mostro le mie insegne/ E la voglio fare tutta questa strada/ Fino al punto esatto in cui si spegne.

Electra EFI DLX 2010 "Blackie"

Non in linea

#16 19-10-2021 13:03:46

enzorock
Utente
Da Viterbo
Moto principale: Mash 650 Dirt Track
Registrato: 27-01-2018
Messaggi: 1'633

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Grazie!


enzorock! Moto, panza e rock'n roll!

Non in linea

#17 19-10-2021 14:21:40

Paulus
Ospite

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Enzo, fome fai a fare tutti 'sti km? la chiave è la moto sempre diversa? perchè io lavorando da casa ed avendo una certa sono a corto di occasioni per usarla e prenderla per fare il girello a zonzo mi sento un po' perditempo, oltre al fatto che una volta che hai "esplorato" la moto anche le motivazioni calano

#18 19-10-2021 14:36:02

enzorock
Utente
Da Viterbo
Moto principale: Mash 650 Dirt Track
Registrato: 27-01-2018
Messaggi: 1'633

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Paulus ha scritto:

Enzo, fome fai a fare tutti 'sti km? la chiave è la moto sempre diversa? perchè io lavorando da casa ed avendo una certa sono a corto di occasioni per usarla e prenderla per fare il girello a zonzo mi sento un po' perditempo, oltre al fatto che una volta che hai "esplorato" la moto anche le motivazioni calano

La moto diversa è una componente importante, certo. Ma io I km li faccio il sabato e la domenica e per giunta solo dal mattino alle 14/15 circa perché poi mi dedico alla compagna (che non vuol più venire in moto).
Non so spiegarti bene ma se un weekend non uso la moto perché magari piove o c'è ghiaccio, mi sento male. Come se non recuperassi dal lavoro della settimana... Insomma un weekend senza moto è come un prato senza fiori o, come direbbe Grassi a, un colonnello senza colonna...
Scherzi a parte, riesco a percorrere 15/16mila km all'anno e senza fare viaggioni. Sempre dai 3 ai 600 km a weekend...


enzorock! Moto, panza e rock'n roll!

Non in linea

#19 19-10-2021 15:23:17

Dueruote
Utente
Da Faenza (RA)
Contrada: Piadina
Moto principale: Aprilia Pegaso 650 ie
Registrato: 02-03-2016
Messaggi: 6'735

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Paulus ha scritto:

Enzo, fome fai a fare tutti 'sti km? la chiave è la moto sempre diversa? perchè io lavorando da casa ed avendo una certa sono a corto di occasioni per usarla e prenderla per fare il girello a zonzo mi sento un po' perditempo, oltre al fatto che una volta che hai "esplorato" la moto anche le motivazioni calano

Dipende dalle situazioni.
Se guardo l'entusiasmo.... io farei volentieri 20.000Km l'anno in moto (anche con un Ciao), ma poi è la situazione che lo impedisce.
Quest'anno ho fatto 2000Km e lo considero un successo. Non posso usare la moto per andare al lavoro, in quando andata o ritorno devo prendere le bambine.
A partire da Ottobre tra scuola e corsi delle bambine (tre a testa) non c'è tempo. Il Sabato e la Domenica ci sono i lavori di casa, i lavori straordinari attorno a casa, i parenti e poi è l'unico momento per stare assieme in famiglia.
In sostanza... per fare 2000Km uscivo di casa al mattino, portavo le bimbe dai nonni (in estate), tornavo a casa (8Km), prendevo la moto, andavo al lavoro, a pranzo uscivo per tornare a casa (non pranzo mai per abitudine), riprendevo l'auto e la sera prendevo le bimbe in auto partendo dall'ufficio.
Come variante, qualche volta, sono tornato a casa la sera (quando riesco ad uscire presto) dal lavoroancora in moto per prendere l'auto ed andare dalle bimbe.
Mia moglie lavora più lontano di me, quindi le viene difficile scarrozzare le bimbe. Riguardo al resto... noi ci dividiamo al 50% ogni lavoro di casa dalle pulizie allo stirare passando per il giardinaggio e la manutenzione delle parti in legno della casa... quindi il Sabato è andato quasi sempre in queste cose e la Domenica si esce assime.

Ultima modifica di Dueruote (19-10-2021 15:27:01)

Non in linea

#20 19-10-2021 15:29:09

Half Pint
Utente
Da Genova
Contrada: Fügassa
Moto principale: RE Classic Euro IV Betty Boop
Registrato: 28-08-2018
Messaggi: 652

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Bellissima recensione, tecnica ma non troppo, che trasmette voglia di girare la chiave e andar via senza meta.....


“Dovunque si vada, e’ solo lì che si e’”. G. Bettinelli
“Ogni volta che parto per un viaggio scompaio dalle mappe. Nessuno sa dove sono. Al punto di partenza o al punto d’arrivo? Esiste qualcosa che sta in mezzo?”. O. Tokarczuk

Non in linea

#21 19-10-2021 16:40:36

enzorock
Utente
Da Viterbo
Moto principale: Mash 650 Dirt Track
Registrato: 27-01-2018
Messaggi: 1'633

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Half Pint ha scritto:

Bellissima recensione, tecnica ma non troppo, che trasmette voglia di girare la chiave e andar via senza meta.....

Grazie mille! E grazie a tutti. Mi fa piacere che abbiate apprezzato. Credetemi, questa motina è stupenda! Poi magari mi si spezza in due (sgrat sgrat) ma la libidine che offre alla guida è tanta roba davvero! wink


enzorock! Moto, panza e rock'n roll!

Non in linea

#22 19-10-2021 18:32:28

Venerdì 13
Utente
Moto principale: The Flying Rock 350 - ex Sgt H
Registrato: 05-04-2021
Messaggi: 643

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Complimenti
Bella moto
Bella recensione, soprattutto obbiettiva, sai trovarci anche dei difetti, non se uno di quelli che ingrassa il proprio cavallo a priori.
Per la cronaca, consuma come la mia vecchia Honda XL 600 dell'86, curioso no?
Luca


Per aggiustare una moto indiana ci vogliono i DPI giusti: le infradito.

... la macchina pulsante sembrava fosse cosa viva,sembrava un giovane puledro che appena liberato il freno mordesse la statale con muscoli d'acciaio,con forza cieca di baleno, con forza cieca di baleno, con forza cieca di balenooooo...

Non in linea

#23 19-10-2021 19:39:08

enzorock
Utente
Da Viterbo
Moto principale: Mash 650 Dirt Track
Registrato: 27-01-2018
Messaggi: 1'633

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

Venerdì 13 ha scritto:

Complimenti
Bella moto
Bella recensione, soprattutto obbiettiva, sai trovarci anche dei difetti, non se uno di quelli che ingrassa il proprio cavallo a priori.
Per la cronaca, consuma come la mia vecchia Honda XL 600 dell'86, curioso no?
Luca

E già! Bellissima la XL600!


enzorock! Moto, panza e rock'n roll!

Non in linea

#24 20-10-2021 05:48:41

Dueruote
Utente
Da Faenza (RA)
Contrada: Piadina
Moto principale: Aprilia Pegaso 650 ie
Registrato: 02-03-2016
Messaggi: 6'735

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

A questo punto vogliamo anche una prova su strade bianche!

Non in linea

#25 20-10-2021 07:30:26

Non solo Domy
Utente
Contrada: Belluno
Moto principale: Dominator VStrom 1.0 14
Registrato: 19-10-2019
Messaggi: 231

Re: Mash 650 Dirt Track: la prova!

eh si, ma mi sa che per la moto che sembra essere a livello sospensioni, soprattutto quelle posteriori, su quelle strade è meglio che non ci siano troppe buche...Enzo che ci dici al proposito?

Non in linea

Piè di pagina

[ Generato in 0.220econdi, nterrogazioni eseguite - Uso memoria: 2.81 MiB (Picco: ]